venerdì 14 maggio 2010

Il battuto di Gianozia

Il battuto in Gianozia è un ingrediente utilizzato in moltissime ricette. Viene fatto principalmente di carote, cipolle e sedano, ma a volte la cipolla viene in parte sostituita con cipollotti o porri.
Un vero battutto gianoziano deve mantenere una rigorosa proporzione, in modo che ci sia sempre la stessa quantità di carote, sedano e cipolle (o sostituti).
Le cipolle sono rigorosamente cipolle bianche o bionde.
La proporzione giusta si ottiene tritando insieme:
  • 1 cipolla medio-piccola;
  • 2 carote medie;
  • 2 coste di sedano (comprese le foglie).
Spesso al supermercato vendono delle confezioni di verdure fresche per il brodo, già pronte e pulite, che possono essere utilizzate allo scopo.
Il battuto in Gianozia non viene mai soffritto, ma è utilizzato a crudo, mettendo olio, battuto e altri ingredienti direttamente tutti insieme nella pentola. Questo conferisce alle pietanze un sapore più delicato e una maggiore digeribilità.
Questo battuto si può congelare agevolmente in bicchierini di plastica da caffè, coperti con pellicola o carta d'alluminio.

Il battutto congelato va scongelato o nel forno a microonde o direttamente nella pentola prima di poter essere impiegato.

Nessun commento:

Posta un commento